20.210 le manifestazioni contro l’austerity

syntagma_7384556

Dall’8 maggio 2010, quando è stato approvato il primo Memorandum, in Grecia si sono svolte 20.210 manifestazioni. 6.266 si sono tenute nell’Attica. In particolare, i dati del Ministero dell’Ordine Pubblico riguardano il periodo tra l’8.5.2010 fino al 28.3.2014

I dati sono stati forniti in seguito ad un’interrogazione parlamentare, presentata al ministro competente Nikos Dendias dai deputati di Syriza Stathis Panagoulis, Dimitris Tsoukalàs e Nàssos Athanasiou, con la quale si chiedevano informazioni su quante manifestazioni, presidi, mobilitazioni, cortei ed ogni genere di proteste di lavoratori sono stati registrati dalla Polizia Greca nel centro di Atene, in altre parti della regione Attica e in città di provincia dall’approvazione del primo Memorandum. Inoltre, i deputati hanno chiesto di essere informati su quante volte c’è stato un intervento dei MAT [celere, ntd], quante volte è stato dato l’ordine di fare uso di lacrimogeni, la quantità esatta di lacrimogeni che è stata consumata e, infine, quali sostanze vengono usate.

Il ministro, però, ha risposto che “non esistono dati ufficiali sul numero dei mezzi di controllo delle piazze o sul loro genere […], per cui le conclusioni statistiche non avrebbero potuto fornire dati utili […]”.

Nikos Dendias riporta che, in generale, “le forze dell’ordine decidono l’uso razionale e non eccessivo dei lacrimogeni nei casi di attacchi feroci da parte di rivoltosi in spazi aperti (lancio di molotov, pietre, pallottole ecc) e per la repressione dei manifestanti che rifiutano di obbedire e li aggrediscono con bastoni ed altri oggetti. Essi vengono utilizzati da poliziotti addestrati, nel rispetto della Costituzione e del Codice Deontologico del poliziotto”.

Fonte: left

Traduzione di AteneCalling.org

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette − 6 =