Uncategorized

Le rebètisses

canary-image3_copy

In una canzone demotica greca tre uomini sono seduti al tavolo di un’osteria. I loro nomi sono Menoussis, Berbilis e Ressul (o Mehmet) Agas. I tre amici mangiano e bevono tra una chiacchiera e l’altra, finché il discorso cade sulle…

L’amore ai tempi del rebetiko

http://gallica.bnf.fr/ark:/12148/btv1b550078506/f187.item

Le canzoni rebetiche nascono senza padroni. Le radici del rebetiko sono profonde e ramificate, complesse. Le canzoni registrate e pubblicate dalle case discografiche a partire dall’inizio del XX secolo sono precedute e affiancate da una produzione spontanea e improvvisata, che…

Le elezioni di Nea Dimokratia e l’omicidio Temboneras

fantasma-teboneras

  Non c’è stato nessun omicidio. Per poter   parlare di omicidio ci devono essere determinate premesse. Si è trattato semplicemente di un decesso. Nikòlaos Tàgaris, prefetto dell’Acaia, deposizione alla commissione parlamentare d’inchiesta (16/7/1991) La notte tra il 9 e il…

Di rebetiko, Petròpulos, manghes e buzuki (parte I)

PETROPOULOS42-359x400

Sulla Grecia moderna circolano molti miti. Uno di questi riguarda il cosiddetto «syrtaki», da tutti ritenuto il ballo tradizionale greco più famoso. Il syrtaki è stato composto da Mikis Theodorakis per la colonna sonora del film di Kakoiannis “Zorba il…

Qual è il bello di Exarchia?

exarchia

Botta e risposta tra chi vive e ama Exarchia e chi vorrebbe gentrificarla (qui l’articolo originale di Kathimerini: L’atmosfera da ghetto si diffonde ad Atene). Su Kathimerini, quel foglio igienico il cui valore è grande solo per pulirsi il fondoschiena…

L’atmosfera da ghetto si diffonde ad Atene

exarc

Si può vivere ad Exarchia oggi? Ovviamente sì, visto che migliaia di persone vivono in questo quartiere, un tempo borghese. Ma la domanda è in qualche modo provocatoria. Ci penso spesso, ogni volta che passeggio intorno a piazza Exarchion e…