Creta contro lo smaltimento dell’arsenale chimico siriano

xhmika_syrias_ploio

I membri del Comitato di Coordinamento di Chania creeranno una catena di gommoni, da Sfakià fino a Gavdos, contro l’idrolisi dell’arsenale chimico siriano al largo dell’isola, manifestando per l’ennesima volta la loro opposizione a questa procedura.

Questa azione si svolgerà domenica 27 aprile, cioè il giorno che avrà ufficialmente inizio il processo di idrolisi dell’arsenale chimico siriano, dal momento che la nave su cui avverrà lo smaltimento partirà per il posto stabilito per realizzarlo.

Si tratta di una distanza di 20 miglia nautiche, dove in sostanza bloccheranno il passaggio nella zona marittima tra Sfakià e Gavdos. Questa protesta avviene in collaborazione tra i residenti di Sfakià, i membri del Comitato di Coordinamento di Chania e il Circolo Nautico di Gommoni di Creta.

Fonte: ekriti

Traduzione di AteneCalling.org

2 comments for “Creta contro lo smaltimento dell’arsenale chimico siriano

  1. rosa
    aprile 20, 2014 at 8:09 pm

    ma perche’ non ve lo bevete voi? perche’ inquinare la bellissima isola di Kreta?

  2. giorgio mangini
    aprile 21, 2014 at 8:37 pm

    Quello che non si capisce è perché negli altri paesi bagnati dal Mediterraneo non si sia ancora preso coscienza delle conseguenze di questa sciagurata scelta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


tre + 5 =