"Fuori i fascisti dagli ospedali", comunicato dell’ospedale di Kalamata

kala
Con un comunicato, l’Unione del personale intima ad Alba Dorata di non mettere più piede nel loro ospedale. Di seguito il testo:
Fuori i fascisti dagli ospedali
Denunciamo apertamente l’assalto inaccettabile e vergognoso di un gruppo di fascisti di Alba Dorata, con a capo il deputato Koukoùtsis, avvenuto ieri sera all’interno dell’ospedale per controllare eventuali lavoratori illegali, infermiere straniere “esclusive” [cioè quelle “private”, pagate dalle famiglie, contro cui Alba Dorata ha messo in piedi una vera e propria campagna, n.d.t.]. In questo periodo la situazione negli ospedali ha toccato il fondo. Carenze di materiali e di personale, tagli ai salari, straordinari non pagati, necessità crescente della partecipazione economica dei pazienti alle cure mediche. Ma Alba Dorata non parla mai di queste cose. Al contrario, abbraccia il governo tripartito nella frantumazione dei diritti del popolo.
C’è un’unione di infermiere esclusive competente per controllarne possibili irregolarità. Non servono delle sorte di protettori e, in particolar modo, di fascistoidi. La disoccupazione e la povertà toccano tutti i lavoratori, greci e migranti. Dobbiamo difendere tutti insieme il diritto del popolo ad ospedali esclusivamente pubblici, a una sanità gratuita e di alto livello.
Che non mettano più piede nell’ospedale!
Il Consiglio Amministrativo del personale dell’Ospedale di Kalamàta
Il vicepresidente: Leutèris Pournàras
La segretaria: Kelly Boukèa
La cassiera: Maria Ntakoùri
Traduzione di Atene Calling

1 comment for “"Fuori i fascisti dagli ospedali", comunicato dell’ospedale di Kalamata

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei − = 4