Giornalista imputata secondo il codice penale militare

ImageProxy (4)

La giornalista Popi Christodoulidou  è stata imputata per aver pubblicato informazioni contenute nella Gazzeta Ufficiale, secondo infrazioni e reati del codice penale militare, in vigore solo quando viene applicata la legge militare!

Come ha dichiarato lei stessa parlando a Hot Doc Radio con Kostas Vaxevanis, giovedì si è recata a GADA (Direzione Generale della Polizia di Attica, ndt) dove per cinque ore hanno cercato di convincerla a scaricare l’articolo in questione dalla sua pagina. Lei si è rifiutata in modo fermo.

Dopo di ciò le è stato annunciato dal PM che sarà processata per tre reati del codice penale militare, ed in particolare per gli articoli 143, 144, 145 uno dei quali, tra l’altro, costituisce reato penale e la pena prevista è la reclusione, visto che riguarda la trasmissione di informazioni militari in periodo di guerra!

“È  una vera junta” ha commentato la giornalista. I suoi difensori parlano di un’accusa inaudita e forse hanno ragione: in sostanza, ammettono che la guerra è stata dichiarata.

Fonte: koutipandoras.gr

Traduzione di AteneCalling.org

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


2 × nove =