Grecia: è repressione continua!

1069863_371899522932440_300463611_n

Giorni di assoluta repressione in Grecia: Kostas Sakkàs trascorre il 36imo giorno dello sciopero della fame (domani il consiglio dei giudici di appello si pronuncerà sulla sua scarcerazione); i MAT attaccano i professori delle scuole pubbliche (46 specializzazioni abolite, 2.000 prof sospesi dal 22 luglio, 8.000 declassati e trasferiti da settembre presso altri enti pubblici); i MAT attaccano un corteo di solidarietà con Kostas Sakkàs sotto l’Acropoli: 2 arresti, 10 fermi; agli arresti preventivi altri due residenti di Skouries per il caso dell’attacco incendiario al cantiere della Hellinic Gold (miniere d’oro), arrestato anche il figlio 17enne di uno dei due perché ha reagito all’arresto di suo padre, domani sarà processato per direttissima; ieri arrestati dei campeggiatori che facevano free camping a Creta; intanto, in seguito all’accordo raggiunto ieri con la Troika, il governo dovrà licenziare altri 12.500 dipendenti pubblici.

Scritto da Atene Calling

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei × 7 =