Il governo greco minaccia anche l’Unione Europea di Radiodiffusione

ert-1

Durante la notte a sostegno del popolo greco, organizzata dall’ente giornalistico Mediapart contro la chiusura della Radio Televisione Pubblica, sono state sottolineate alcune cose importanti, su cui torniamo perché ne vale la pena.

Da parte di EBU (Unione Europea di Radiodiffusione), e informando il pubblico su quanto ha fatto l’organizzazione europea, Jean Paul Philippot (Presidente di EBU) ha denunciato che durante il suo incontro con Yannis Stournaras, l’architetto della chiusura di ERT, il ministro delle Finanze gli ha detto che la EBU funziona in violazione alla legislazione greca e ha minacciato che seguirà le vie legali contro di essa. Ha aggiunto, inoltre, che durante il weekend l’ambasciatore greco in Israele ha inviato una lettera al collaboratore di EBU sulla copertura satellitare, chiedendo, nel nome delle leggi greche sulle telecomunicazioni, l’interruzione della trasmissione del segnale.

Jean Paul Philippot, rivelando quanto sta succedendo in questo momento nel paese, prende posizione anche riguardo al futuro ente che sta preparando il governo greco.

Si tratta di una manovra che non mira alla creazione di un nuovo ente di informazione, ma è una mossa che, usando tutti i mezzi legali e le minacce, cerca di imbavagliare i giornalisti. Questa cosa non è accettabile, lottiamo per evitarla e continueremo a lottare per evitarla.

Jean Paul Philippot ha menzionato anche il rifiuto del governo greco di obbedire alla sentenza del Consiglio di Stato, esprimendo la propria preoccupazione per questo sviluppo che, come ha sottolineato, mostra che siamo fuori da qualsiasi quadro legale e che ci si muove in un terreno molto violento.

In più, avverte che la decisione sulla chiusura di ERT è un progetto pilota per tutta l’Europa. E infatti, venerdì la rete Bertelsmann, in Ungheria, ha annunciato che il governo del paese seguirà la stessa linea che sta seguendo quello greco con la relativa televisione pubblica.

Fonte: ertopen

Traduzione di Atene Calling

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× otto = 64