Ilia Kareli torturato e ucciso in carcere

fylakes-660_0_0_0

Ilia Kareli era un uomo di origine albanese, detenuto in Grecia. La settimana scorsa ha ucciso a coltellate un secondino del carcere di Malandrino. Pochi giorni dopo l’omicidio è stato trovato morto nella cella della prigione di Nigrita, dove era stato trasferito. In queste ore stanno iniziando a trapelare le prima notizie su questa seconda morte.

More info [ENG]: thepressproject  

“I suoi torturatori hanno cercato di tagliarli i genitali” viene sottolineato. Un nuovo referto medico è stato effettuato in Albania. Le prime “fughe di notizie” parlano di immagini orribili del corpo di Ilia Kareli.

La Procura Generale sostiene che è stato ordinato un referto medico sul corpo di Kareli, visto che le autorità greche non hanno consegnato i risultati dell’autopsia, ma solo l’atto del decesso.

Un articolo del giornale “Gazeta Shqiptare” – che viene riportato dall’Agenzia di Notizie di Atene e Macedonia (APE-MPE) – riferisce che i medici legali hanno esaminato il corpo di Ilia Kareli e hanno concluso che la vittima è morta per torture.

Tra l’altro, citando fonti medico legali, il giornale riporta che i medici hanno trovato serie ferite sulla testa della vittima, fratture alle costole, mancanza di unghie, piante del piede rotte e braccia e gambe con bruciature e segni di catene.

Il procuratore di Fieri, Ardian Ili, dice però che il risultato ufficiale dell’indagine, sarà annunciato tra due settimane.

“Per il momento posso solo dirvi che sul corpo c’erano molte fratture e che il decesso è stato il risultato di violenza” dichiara il Procuratore, che ha rifiutato però di commentare i dettagli.

Commentando il caso sulla sua pagina Facebook, l’ex primo ministro albanese, Sali Berisha, ha definito la morte di Ilia Kareli “un crimine atroce dello Stato” e ha chiesto alle autorità greche di risolverlo.

Al contempo ha condannato l’omicidio di G. Tsironis e ha espresso le sue condoglianze alla famiglia dello sfortunato poliziotto.

Secondo il corrispondente dell’Agenzia Ateniese (AMPE) I. Patso, ai funerali di Ilia Kareli, svolti oggi in un paese vicino Fieri, il feretro era avvolto nella bandiera albanese, mentre i presenti urlavano slogan contro la Grecia.

Leggi anche:

Retroscena e arresti per la morte di Ilia Kareli

Nuove rivelazioni sulla morte di Ilia Kareli

Le immagini delle torture subite da Ilia Kareli

Fonte: APE/MPE (corrispondente I.Patso) via iefimerida

Traduzione di AteneCalling.org

1 comment for “Ilia Kareli torturato e ucciso in carcere

  1. adrian
    aprile 3, 2014 at 9:29 pm

    ho letto la notizia del orrore su questo uomo ,morto con tanta violenza ,la grecia e un paese molto razzista dove i diritti umani non esistono dove centinaia di detenuti vengono torturati solo perché non sono greci ,ti butano dentro in galera senza fare un giudizio senza poter avere un avocato ,non so come mai quell paese e in comunità europea con tanti brolli e falsita .loro non sano quello che fano ,dio li giudichera

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− uno = 2