Lunghe code davanti alle sedi greche delle banche cipriote


Da stamattina, di fronte alle sedi greche delle banche cipriote si sono formate delle lunghe file. Le banche hanno riaperto oggi dopo otto giorni. Le filiali della Banca di Cipro, della Laiki e della Banca Elliniki funzionano sotto l’ombrello della Banca del Pireo. La gente si preoccupa e non sono stati in pochi quelli che hanno preso tutti i loro soldi. Il governo greco rassicura i cittadini che i loro depositi non sono in pericolo di taglio. A Cipro, invece, le banche sono rimaste chiuse anche oggi.
Come era previsto, si sono create delle file di cittadini che volevano fare le loro transazioni. L’immagine dalla filiale centrale della Banca di Cipro in corso Alexandras (ad Atene) è indicativa.
“Ho preso tutti i miei soldi e me ne sono andato”. Ci sono diversi correntisti che, come hanno dichiarato alle telecamere di Newsit.gr, hanno preso i loro soldi, il sudore di una vita… e se ne sono andati, non essendo convinti che i loro depositi siano al sicuro.“Non dobbiamo più dare nemmeno un euro alle banche” dice un altro correntista. È indicativa della preoccupazione e dell’incertezza che regnano la dichiarazione fatta da un correntista che è andato in banca non per fare qualche transazione, ma per informarsi dei prossimi sviluppi.

Altri, invece, pur essendo preoccupati, mostrano più calma, come un signore che è andato a ritirare la sua pensione, ma non ha prelevato tutti i suoi soldi, nonostante i suoi evidenti timori.


In ogni caso, il governo greco ed il Ministero delle Finanze chiariscono in tutti i modi possibili, che i depositi nelle banche cipriote in Grecia, che funzionano ormai sotto l’ombrello della Banca del Pireo, sono assolutamente garantiti.
I depositi nelle sedi greche delle banche cipriote ammontano a circa 15 miliardi di euro, il 10% dei depositi generali in Grecia e sono ormai integrati nei depositi del Gruppo Bancario della Banca del Pireo.
di Leuteris Souahib
Fonte: newsit
Traduzione di atenecalling

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 + sei =