Unanimità?

adonis-georgiadis

Alla fine, l’unanimità non è stata così unanime. Ci stiamo riferendo al caso di Nikos Romanos e della riforma di legge approvata oggi in Parlamento. Il primo Vice-Presidente del Parlamento, Ioannis Tragàkis, ha annunciato che il Parlamento ha approvato all’unanimità, ma alla fine non è andata proprio così.

Come risulta dai registri del Parlamento, ci sono stati due deputati che hanno insistito affinché non venisse trovata alcuna soluzione. Due deputati che fino all’ultimo momento si sono schierati a favore della scelta della morte, contro quella della vita. Due deputati che non sono stati toccati nemmeno dal transitorio clima di consenso che ha travolto il parlamento greco, uno spazio per eccellenza di scontri tra interessi politici.

Così, mentre scoccava letteralmente l’ora X e il governo batteva la ritirata di fronte alla pressione insostenibile fatta dal movimento di solidarietà nazionale e internazionale, che ha trovato espressione e risonanza in tutte le ali del parlamento, questi due deputati continuavano a sostenere con forza la scelta che avrebbe messo fine ad una vita umana, intensificando la polarizzazione e la discordia e, di certo,  scatenando immense esplosioni sociali e politiche.

I nomi di questi deputati sono Adonis Georgiadis e Athanassios Plevris. Nei registri ufficiali del Parlamento viene registrato in modo preciso il loro atteggiamento.

Fonte: stokokkino

Traduzione di AteneCalling.org

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 + cinque =